Le parole arrivano dopo.

Torino è la città degli errori. Torino signora, Torino per chi ama le cose belle. Forte. Perché sta bene così, e non ti accoglie a braccia aperte. Ci vai se non ne hai bisogno, se te ne fotti se ti aspetta o no. Se sei così integro da ricominciare tutto daccapo, se non temi di essere spogliato da qualche estraneo – quello giusto o quello sbagliato, non lo sai. O che forse non ti spoglia, nemmeno lo sa, ti guarda ti sorride e poi va via. Mentre cerchi il tuo equilibrio, ché non te lo da un posto, ma te dentro tutti i posti che attraversi. Torino che sei ancora solo, che ti senti a disagio a entrare così in tutti i posti, dove nessuno ti sta aspettando, e a disagio per nessun motivo, poi, perché nessuno ti guarda e lo sai. Sei una figura, e in fondo non importa perché

chi ha detto che lei ti deve qualcosa
e che tu devi qualcosa a lei?

La città delle prove, la città degli errori. Che finalmente mi concedo di compiere, e di riconoscere. E ancora corro. Io guardo imparo e scappo via. Chissà fino a quando lo farò, con la valigia carica di aria di mare, con le contraddizioni di casa mia, le strade perdute e sempre troppe, troppe domande.

Torino e il darsi tempo. Io e lei.

turin__italy__by_elliewhitesky-d4wc2pt

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 8 gennaio 2013 alle 7:51 pm ed è archiviata in Uncategorized. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: